Banca Dati Suoli LOSAN :: Scheda UnitÓ Cartografica

 
Scheda UnitÓ Cartografica << >>
UnitÓ Cartografica 269 - FNR1-BGH1
Tipo UC Associazione (AS)
Pedopaesaggio TA2
Distretto geografico70.1.3.3
UnitÓ Tipologiche di Suolo FNR1 | BGH1
 
Descrizione UC
L'unitÓ Ŕ formata da 2 delineazioni, localizzate nella porzione pi¨ occidentale del sottoambito, che si estendono per 1076 ettari. E' costituita da superfici poco ondulate e a pendenza bassa, di raccordo con le zone pianeggianti, poste a circa 80 m slm. PietrositÓ superficiale scarsa o nulla. Substrati costituiti da depositi fluviali e fluvioglaciali profondamente alterati, non calcarei (limi sabbiosi). Possibile falda entro 150 cm. Uso del suolo: colture foraggiere e seminativi avvicendati.

I suoli FNR1 sono molto profondi, a tessitura da media a moderatamente grossolana; drenaggio buono, permeabilitÓ moderata; AWC alta; sono suoli non calcarei, a reazione subacida in superficie (40 cm), neutra al di sotto, con tasso di saturazione in basi basso.
Classificazione USDA (KST 2006): fine silty, mixed, superactive, mesic, Ultic Haplustalfs

ProprietÓ applicative: i suoli FNR1, adatti all'agricoltura, presentano tuttavia severe limitazioni legate al rischio di erosione, tali da ridurre la scelta delle colture e da richiedere speciali pratiche conservative; sono molto adatti allo spandimento di liquami zootecnici e sono poco adatti allo spandimento di fanghi di depurazione, con limitazioni legate e a pH e CSC; hanno capacitÓ protettiva moderata per le acque profonde e superficiali, con limitazioni legate al runoff, alla permeabilitÓ e all'inondabilitÓ; possiedono un basso valore naturalistico.

I suoli BGH1 sono profondi su falda, a tessitura moderatamente fine; drenaggio mediocre, permeabilitÓ bassa; AWC molto alta; sono suoli non calcarei, a reazione subacida, con tasso di saturazione in basi medio in superficie ed alto in profonditÓ.
Classificazione USDA (KST 2006): fine silty, mixed, superactive, mesic, Aquultic Haplustalfs

ProprietÓ applicative: i suoli BGH1, adatti all'agricoltura, presentano tuttavia severe limitazioni legate al rischio di erosione e a caratteristiche negative del suolo, tali da ridurre la scelta delle colture e da richiedere speciali pratiche conservative; sono poco adatti allo spandimento di liquami zootecnici e allo spandimento di fanghi di depurazione, con limitazioni legate all'idrologia e a pH e CSC; hanno capacitÓ protettiva elevata per le acque profonde e bassa per quelle superficiali, con limitazioni legate all'idrologia, al runoff; possiedono un basso valore naturalistico.