Banca Dati Suoli LOSAN :: Scheda UnitÓ Cartografica

 
Scheda UnitÓ Cartografica << >>
UnitÓ Cartografica 219 - CMA1/CZN1
Tipo UC Complesso (CO)
Pedopaesaggio TA1
Distretto geografico70.1.2.3
UnitÓ Tipologiche di Suolo CMA1 | CZN1
 
Descrizione UC
L'unitÓ Ŕ formata da 3 delineazioni; la superficie complessiva Ŕ di 296 ettari.
Tale unitÓ occupa i terrazzi fluvioglaciali a superficie debolmente ondulata a pendenza nulla o debole, poste a circa 250 m di quota. Substrati costituiti da depositi fluviali e fluvioglaciali grossolani, generalmente non calcarei (ghiaie e ghiaie argillose con sabbia). PietrositÓ superficiale moderata; uso del suolo prevalente: seminativi avvicendati.

I suoli CMA1 sono molto profondi su substrati ghiaiosi, a tessitura da media a moderatamente fine, scheletro scarso fino a 50 cm, abbondante al di sotto, subacidi, non calcarei, a permeabilitÓ moderata e drenaggio mediocre; AWC moderata e tasso di saturazione in basi basso.
Classificazione USDA (KST 2006): clayey skeletal, mixed, active, mesic, Typic Paleudalfs

ProprietÓ applicative: i suoli CMA1, adatti all'agricoltura, presentano moderate limitazioni legate alle sfavorevoli condizioni climatiche che richiedono una opportuna scelta delle colture e/o moderate pratiche conservative; sono molto adatti allo spandimento di liquami zootecnici e sono poco adatti allo spandimento di fanghi di depurazione, con limitazioni legate e a pH e CSC; hanno capacitÓ protettiva moderata per le acque profonde e superficiali, con limitazioni legate al runoff e alla permeabilitÓ; possiedono un moderato valore naturalistico.

I suoli CZN1 sono molto profondi, a tessitura media, scheletro scarso fino a 100 cm, abbondante al di sotto, a pH acido o subacido, non calcarei a permeabilitÓ moderata e drenaggio buono; AWC molto alta e tasso di saturazione in basi medio.
Classificazione USDA (KST 2006): fine loamy, mixed, active, mesic, Typic Paleudalfs

ProprietÓ applicative: i suoli CZN1, adatti all'agricoltura, presentano moderate limitazioni legate alle sfavorevoli condizioni climatiche che richiedono una opportuna scelta delle colture e/o moderate pratiche conservative; sono molto adatti allo spandimento di liquami zootecnici e sono poco adatti allo spandimento di fanghi di depurazione, con limitazioni legate e a pH e CSC; hanno capacitÓ protettiva moderata per le acque profonde e superficiali, con limitazioni legate al runoff e alla permeabilitÓ; possiedono un moderato valore naturalistico.