Banca Dati Suoli LOSAN :: Scheda UnitÓ Cartografica

 
Scheda UnitÓ Cartografica << >>
UnitÓ Cartografica 189 - NIB1/CSM1
Tipo UC Complesso (CO)
Pedopaesaggio PB3
Distretto geografico70.1.2.2
UnitÓ Tipologiche di Suolo NIB1 | CSM1
 
Descrizione UC
L'unitÓ Ŕ formata da 2 delineazioni; la superficie complessiva Ŕ di 671 ettari. Il pedopaesaggio Ŕ quello del piano basale dei rilievi montuosi delle Alpi e Prealpi lombarde caratterizzati da crinali arrotondati con pendenze da moderate a moderatamente elevate, con quota media di 298 m. slm e pendenza media del 30%, con suoli sviluppatisi su substrati calcareo marnosi artificialmente gradonati. L'uso del suolo prevalente Ŕ costituito da prato o latifoglie mesofile.

I suoli NIB1 sono molto profondi su substrato litoide, a tessitura media, non calcarei con reazione neutra o subalcalina in superficie e subalcalina o alcalina in profonditÓ, con CSC alta in superficie e media in profonditÓ, AWC molto alta, con drenaggio buono e permeabilitÓ moderata;
Classificazione USDA (KST 2006): fine loamy, mixed, superactive, mesic, Typic Hapludalfs

ProprietÓ applicative: i suoli NIB1, non adatti all'agricoltura, presentano limitazioni severe legate al rischio di erosione, tali da restringerne l'uso, seppur con qualche ostacolo, al pascolo, alla forestazione o come habitat naturale; sono non adatti allo spandimento di liquami zootecnici e allo spandimento di fanghi di depurazione, con limitazioni legate alla pendenza; hanno capacitÓ protettiva moderata per le acque profonde e bassa per quelle superficiali, con limitazioni legate al runoff e alla permeabilitÓ; possiedono un basso valore naturalistico.

i suoli CSM1 sono sottili, limitati da contatto litico, con scheletro da scarso a comune, a tessitura media, reazione subalcalina, saturazione molto alta, non o scarsamente calcarei, AWC moderata, con drenaggio buono e permeabilitÓ moderata.
Classificazione USDA (KST 2006): loamy, mixed, superactive, mesic, Lithic Eutrudepts

ProprietÓ applicative: i suoli CSM1, non adatti all'agricoltura, presentano limitazioni severe legate al rischio di erosione, tali da restringerne l'uso, seppur con qualche ostacolo, al pascolo, alla forestazione o come habitat naturale; sono non adatti allo spandimento di liquami zootecnici e allo spandimento di fanghi di depurazione, con limitazioni legate alla pendenza; hanno capacitÓ protettiva moderata per le acque profonde e bassa per quelle superficiali, con limitazioni legate al runoff e alla permeabilitÓ; possiedono un basso valore naturalistico.