Banca Dati Suoli LOSAN :: Scheda UnitÓ Cartografica

 
Scheda UnitÓ Cartografica << >>
UnitÓ Cartografica 182 - PNV1
Tipo UC Consociazione (CN)
Pedopaesaggio MW3
Distretto geografico70.1.2.1
UnitÓ Tipologiche di Suolo PNV1
 
Descrizione UC
L'unitÓ Ŕ formata da 2 delineazioni; la superficie complessiva Ŕ di 599 ettari.
Il pedopaesaggio Ŕ quello degli anfiteatri morenici dell'alta pianura su depositi recenti dotati di morfologia aspra con quota media di 241 m. slm e pendenza media pari a 0,6%, costituiti da sedimenti glaciali e subordinatamente fluvioglaciali e fluviolacustri; si tratta di aree in cui l'idromorfia Ŕ dovuta alla falda subaffiorante riscontrabile in corrispondenza di conche lacustri, anche prosciugate, con suoli sviluppatisi principalmente su sedimenti di origine lacustre sabbioso-limosi caratterizzati da difficoltÓ di deflusso idrico superficiale con oscillazioni della falda entro 100 cm. Tale serie occupa le superfici adiacenti a Sud rispetto al Lago di Varese, soggette al rischio di sommersione nel caso di eventi piovosi di notevole entitÓ. L'uso del suolo prevalente Ŕ costituito da pioppeti, zone a vegetazione forestale igrofila.

I suoli PNV1 sono moderatamente profondi, limitati da substrato idromorfo poco permeabile, scheletro scarso, a tessitura da moderatamente grossolana a grossolana negli orizzonti superficiali, media negli orizzonti profondi, reazione da neutra a subalcalina, saturazione da media ad alta, da non calcarei a scarsamente calcarei, AWC alta, con drenaggio lento e permeabilitÓ moderatamente elevata.
Classificazione USDA (KST 2006): sandy over loamy, mixed, superactive, mesic, Aeric Fluvaquents

ProprietÓ applicative: i suoli PNV1, adatti all'agricoltura, presentano tuttavia severe limitazioni legate alla presenza di acqua nel profilo, tali da ridurre la scelta delle colture e da richiedere speciali pratiche conservative; sono poco adatti allo spandimento di liquami zootecnici e sono non adatti allo spandimento di fanghi di depurazione, con limitazioni legate alla granulometria; hanno capacitÓ protettiva bassa per le acque profonde e moderata per quelle superficiali, con limitazioni legate all'idrologia, alla permeabilitÓ e alla granulometria; possiedono un moderato valore naturalistico.