I tipi di suolo

Le tipologie regionali di suolo vengono descritte per mezzo di tre entitÓ distinte: le Serie, le Fasi di Serie e i Pedon (Profili) di riferimento. Tali entitÓ, immagazzinate nel sistema informativo pedologico dell'ERSAL, sono state riportate nelle corrispondenti schede di questo documento ipertestuale.

La Serie costituisce il livello di massima generalizzazione nel sistema informativo pedologico; la definizione della Serie sintetizza le proprietÓ morfo-chimiche e i caratteri evolutivi di un certo numero di suoli simili descritti in campagna, che risultino omogenei per alcune caratteristiche significative, come ad esempio spessore e distribuzione degli orizzonti, struttura, colore, chimismo e collocazione fisiografica.

La Fase di Serie rappresenta il livello concettuale intermedio fra il suolo-tipo idealizzato nella Serie e l'espressione territoriale del suolo stesso.
Dal punto di vista tipologico, le fasi rappresentano una maggiore definizione delle serie soprattutto per quel che riguarda l'esplicitazione delle proprietÓ applicative e gestionali dei suoli e il restringimento dei range delle caratteristiche pedologiche.
Dal punto di vista territoriale, infine, le fasi sono le entitÓ che vengono riconosciute e cartografate mediante una loro organizzazione in UnitÓ Cartografiche.

Ogni Serie ed ogni Fase possiede un Pedon di riferimento, che viene detto tipico per le Serie e focale per le Fasi di Serie. I Pedon sono descritti attraverso i Profili.
Il Pedon tipico/focale rappresenta il collegamento fra le tipologie e i suoli effettivamente rilevati e descritti in campagna e per mezzo delle analisi chimiche, ed Ŕ il suolo che meglio rappresente le caratteristiche generalizzate e descritte nelle Serie e nelle Fasi.