Banca Dati Suoli LOSAN :: Scheda Fase di Serie

 
Scheda Fase di Serie
Sigla LUR1
Nome VALLE LURA Franco sabbiosa
Serie LUR
UnitÓ cartografiche 252 (LUR1/LOM1).
Descrizione generale della serie I suoli LUR presentano topsoil dello spessore medio di 40 cm e comprende l'intero strato lavorato, con colori da bruno a bruno giallastro scuro, scheletro frequente molto piccolo e piccolo, tessitura franca o franca sabbiosa, non calcareo, reazione subacida. Il subsoil comprende una serie di orizzonti di transizione al substrato, di spessore variabile, con scarsa evoluzione, scheletro assente o scarso piccolo, colori bruno giallastri , tessitura franco-sabbiosa o sabbiosa-franca, non calcarei, reazione subacida. Substrato a partire da 100cm di natura ciottolosa-sabbiosa.
Caratteri specifici
Morfologia Superfici subpianeggianti corrispondenti alle piane alluvionali delle valli pi¨ incise.
Drenaggio Buono
PermeabilitÓ Moderatamente elevata
Parent material Depositi di sabbie franche su alternanze di ciottoli e sabbie
Distribuzione Settore posto lungo la valle del Torrente Lura 200 Ha
Sito tipo Comune di Rovellasca, sulla sponda sinistra idrografica del Torrente Lura.
Caratteristiche degli orizzonti
Gli orizzonti Ap hanno spessore da 35 a 50 cm; colore matrice umido 10YR con value 3 e chroma da 3 a 4; struttura poliedrica subangolare, da media a grande, debolmente sviluppata; classe tessiturale franco limosa; scheletro frequente; argilla da 6 a 10%; carbonio organico da 1.1 a 2.8%; C.S.C. da 11 a 13 meq/100g; T.S.B. da 18 a 46%; pH da acido a subacido (da 5.5 a 6.0).
Gli orizzonti C hanno limite superiore da 35 a 50 cm; colore matrice umido 10YR con value da 4 a 5 e chroma da 3 a 4 e 7.5YR 4/4; poche skeletans; struttura poliedrica angolare, grande, incoerente; classe tessiturale franco limosa; scheletro da abbondante a molto abbondante; argilla da 4 a 22%; carbonio organico da 0.3 a 0.8%; C.S.C. da 7 a 16 meq/100g; T.S.B. da 18 a 51%; pH subacido (da 5.8 a 6.5).
ProprietÓ applicative
I suoli LUR1 sono adatti all'agricoltura (IIIws), presentando tuttavia severe limitazioni, legate alla presenza di acqua nel profilo e a caratteristiche negative del suolo, tali da ridurre la scelta delle colture e da richiedere speciali pratiche conservative; sono adatti allo spandimento dei reflui zootecnici (S2), con lievi limitazioni dovute alla permeabilitÓ, alla granulometria e all'inondabilitÓ; sono adatti allo spandimento dei fanghi di depurazione (S3), con moderate limitazioni connesse all'inondabilitÓ e alla CSC; hanno capacitÓ protettiva moderata (M) nei confronti delle acque superficiali per limitazioni legate all'inondabilitÓ, e bassa (B) nei confronti di quelle sotterranee per limitazioni dovute alla permeabilitÓ; il loro valore naturalistico Ŕ basso (B).

Profilo di riferimento della Fase di Serie
Codice profilo P112/8