Banca Dati Suoli LOSAN :: Scheda Fase di Serie

 
Scheda Fase di Serie
Sigla DAR1
Nome CASTEL D'ARIO franca
Serie DAR
UnitÓ cartografiche 536 (DAR1).
Descrizione generale della serie I suoli presentano un orizzonte superficiale profondo circa 40 cm di colore bruno scuro (10YR 3/3) con tessitura franca, moderatamente calcareo; orizzonti profondi spessi 30 cm, di colore 7,5YR 4/3, tessiture franco argillosa, molto scarsamente calcareo; substrato a partire da 80 cm di profonditÓ, di colore 10YR 6/4, con tessitura franco sabbioso, estremamente calcareo. Il suolo Ŕ moderatamente alcalino fino a 100 cm di profonditÓ
Caratteri specifici
Morfologia Aree stabili a morfologia piatta o debolmente convessa
Drenaggio Buono
PermeabilitÓ moderatamente bassa
Parent material Alluvioni stratificate di tessitura variabile fra la grossolana e la media
Distribuzione Distribuita principalmente nelle porzioni orientali ed occidentali della Bassa pianura mantovana-veronese per un estensione di ca. 4900 ha.
Sito tipo Tra Pelosa e il confine occidentale del centro abitato di Castel d'Ario
Caratteristiche degli orizzonti
Ap: spessore 30-40cm; tessitura franca, franco argillosa; scheletro assente; colore matrice hue 10YR, value 3-4, chroma 3-4; screziature assenti; concrezioni assenti; reazione all'HCl da forte a violenta.
Bt: spessore 30-50cm; tessitura franco argillosa, scheletro assente; colore matrice hue 7,5YR, value 4, chroma 3-4; concrezioni dure e soffici di Fe-Mn da assenti a comuni; pellicole di argilla comuni; reazione all'HCl da debole a molto debole.
C: spessore 30-60cm; tessitura franco sabbiosa, franca; scheletro assente; colore matrice hue 10YR, value 5-7, chroma 3-4; colore screziature hue 10YR, value 5-6, chroma 1-2, da comuni a molto abbondanti; concrezioni soffici di Fe-Mn da assenti a comuni; reazione all'HCl violenta
ProprietÓ applicative
I suoli DAR1 sono adatti all'agricoltura (IIs), presentando moderate limitazioni, legate a caratteristiche negative del suolo che richiedono una opportuna scelta delle colture e/o moderate pratiche conservative; sono adatti senza limitazioni allo spandimento dei reflui zootecnici (S1t), e presentano problemi gestionali legati alla tessitura; sono adatti senza limitazioni allo spandimento dei fanghi di depurazione (S1); hanno capacitÓ protettiva moderata (M) nei confronti delle acque superficiali per limitazioni legate al comportamento idrologico e al runoff, ed elevata (E) nei confronti di quelle sotterranee; il loro valore naturalistico Ŕ basso (B).

Profilo di riferimento della Fase di Serie
Codice profilo P2/23