Banca Dati Suoli LOSAN :: Scheda Fase di Serie

 
Scheda Fase di Serie
Sigla CSG1
Nome CAVONE SAN GIORGIO Sabbiosa
Serie CSG
UnitÓ cartografiche 414 (CSG1).
Descrizione generale della serie I suoli presentano un orizzonte superficiale profondo circa 20 cm (con spessore anche di solo 5-10 cm), di colore bruno giallastro, con tessitura sabbiosa, scheletro assente, non calcareo, acido; substrato a partire da 20-60 cm, di colore giallo brunastro, sabbioso, incoerente, non calcareo, subacido. Tali suoli presentano capacitÓ di scambio cationico e saturazione in basi molto basse
Caratteri specifici
Morfologia Dossi della piana alluvionale a morfologia variabile (anche fortemente ondulata)
Drenaggio Moderatamente rapido
PermeabilitÓ Elevata
Parent material Depositi fluviali grossolani con copertura di sedimenti con probabile origine eolica
Distribuzione Diffusi nella Bassa Lomellina a est del torrente Agogna. Estensione di circa 1600 ha.
Sito tipo Da S.Giorgio di Lomellina si prende la SP175 in direzione nord; si supera l'Arbogna e dopo circa 100 metri si svolta a sinistra verso un pioppeto; dall'incrocio si fanno circa 170 metri verso il pioppeto; il sito Ŕ ubicato nel pioppeto dopo altri 100 metri nella direzione della stradina.
Caratteristiche degli orizzonti
Gli orizzonti Ap hanno spessore da 10 a 35 cm. Colore matrice umido: 10YR con value da 4 a 6 e chroma da 4 a 6. Classi tessiturali S e SF. Non calcarei. Scheletro assente.
Gli orizzonti C hanno limite superiore da 10 a 75 cm e spessore da 115 a 160 cm. Colore matrice umido: 10YR con value da 4 a 6 e chroma da 4 a 6 e 2.5Y con value 5 e chroma da 3 a 4. Screziature 10YR 5/8, da scarse a comuni, molto piccole o piccole. Classi tessiturali S, SF. Scheletro assente. Non calcarei.
ProprietÓ applicative
I suoli CSG1 sono adatti all'agricoltura (IIIes), presentando tuttavia severe limitazioni, legate al rischio di erosione e a caratteristiche negative del suolo, tali da ridurre la scelta delle colture e da richiedere speciali pratiche conservative; sono adatti allo spandimento dei reflui zootecnici (S3), con moderate limitazioni dovute alla permeabilitÓ e alla granulometria; non sono adatti allo spandimento dei fanghi di depurazione (N), per limitazioni connesse alla CSC; hanno capacitÓ protettiva elevata (E) nei confronti delle acque superficiali, e bassa (B) nei confronti di quelle sotterranee per limitazioni dovute alla permeabilitÓ e alla granulometria; il loro valore naturalistico Ŕ basso (B).

Profilo di riferimento della Fase di Serie
Codice profilo P53/22